Dieta Chetogenica Italia

Il sito numero uno in Italia sulla dieta chetogenica

Una dieta chetogenica aiuta a dimagrire facilmente, ne abbiamo già parlato in un nostro articolo. OK

Una dieta chetogenica migliorare il pannello lipidico. OTTIMO

Ma può una dieta chetogenica apportare ulteriori benefici al nostro organismo?

Vediamo se la scienza può aiutarci a rispondere a questa domanda!

Vuoi leggere libri di ricette sulla dieta chetogenica gratuitamente? Oggi ti spieghiamo come fare nel nostro articolo dedicato. Clicca qui per leggerlo!

Minori livelli di zucchero nel sangue, minor rilascio di insulina, e un conseguente miglioramento nel diabete di tipo 2

Ogni volta che mangiamo carboidrati il nostro corpo li trasforma in zucchero (principalmente glucosio). Dopo di che, vengono rilasciati all’interno del sangue, aumentando i livelli di zucchero.

Visto che livelli di zucchero nel sangue troppo elevati sono tossici per il nostro organismo, il corpo rilascia insulina, segnalando alle cellule di iniziare ad assorbire lo zucchero dal sangue e di utilizzarlo o immagazzinarlo.

Per le persone in salute, con un’ottima sensibilità insulinica, non ci sono grossi problemi. Viene rilascia una piccola quantità e si minimizza il rischio di “picchi” insulinici.

Sfortunatamente però, molte persone hanno problemi nell’utilizzo di questo meccanismo. Hanno quella che viene chiamata “insulino resistenza” (ne abbiamo parlato in un nostro articolo).

Misurazione del diabete
Le ricerche mostrano come una dieta chetogenica può aiutare a migliorare il diabete!

In breve, a causa della resistenza all’insulina, il corpo deve rilasciarne una maggiore quantità nel sangue per ottenere lo stesso effetto. (1) Una maggiore quantità di questo ormone significa però che impiegheremo più tempo a far tornare il suo livello a quello base.

Oltre a bloccare la lipolisi del grasso, livelli di insulina elevati per prolungati periodi di tempo possono portare a sviluppare il diabete di tipo 2 (ad oggi, circa 300 milioni di persone nel mondo ne sono affette (2)).

La dieta chetogenica può essere un’ottima soluzione a questo problema. Eliminando i carboidrati dalla dieta i livelli di insulina possono finalmente tornare a livelli sani. (3)(4)

Il dottor Eric Westman ha riportato di essere riuscito a curare diversi pazienti affetti da diabete di tipo 2 tramite una dieta chetogenica. Già dopo il primo giorno è stato possibile diminuire la dose di insulina del 50% (5)

In uno studio sul diabete di tipo 2, il 95,2% dei soggetti è riuscita ad eliminare o ridurre il bisogno di insulina nell’arco di soli 6 mesi (6)

ATTENZIONE! Non siamo medici. Le nostre conclusioni sono tratte da ricerche che sembrano suggerire che la dieta chetogenica sia adatta al trattamento del diabete di tipo 2, PERO’ prima di iniziare un qualsiasi trattamento è bene parlare con il proprio medito!

La pressione sanguigna tende a scendere e a tornare a livelli ideali

Avere una pressione alta (ipertensione) è un fattore di rischio da non sottovalutare.

Pressione sanguigna
Una dieta chetogenica aiuta a portare la pressione a livelli ottimali

Malattie cardiache, ictus e insufficienza renale sono solo alcuni esempi delle malattie associate ad una pressione troppo elevata.

Diete chetogeniche sono ottime anche per questo. Riducono la pressione sanguigna e, conseguentemente, aiutano a ridurre il rischio di molte malattie.

Inoltre, una dieta chetogenica povera di carboidrati e ricca di grassi aiuta a vivere più a lungo

Le diete chetogeniche sono utilizzate come terapie per diverse malattie celebrali

Molte volte si sente dire che gli zuccheri (e quindi più in generale i carboidrati) sono necessari per il cervello. Beh, è vero.

Alcune parti del cervello funzionano solamente attraverso i carboidrati. Per questo motivo il fegato è in grado di produrre glucosio partendo dalle proteine nel momento in cui smettiamo di mangiare carboidrati.

Quello che però non si dice è che molte altre parti del cervello non hanno problemi ad utilizzare chetoni come fonte di energia.

I chetoni (o corpi chetonici) come ben sappiamo sono prodotti dall’organismo nel momento in cui smettiamo di mangiare o quando smettiamo di consumare carboidrati. Come quando seguiamo un’alimentazione chetogenica.

Questo è il meccanismo tramite cui la dieta chetogenica è stata usata per anni per il trattamento dell’epilessia in bambini che non rispondono correttamente ai medicinali (7)

Cervello
Un cervello sano è fondamentale per vivere bene. Una dieta chetogenica può aiutare a proteggerlo e a migliorare il suo funzionamento!

In molti casi, questo dieta può curare l’epilessia. In uno studio, più della metà dei bambini curati da una dieta chetogenica ha avuto una riduzione del 50% delle convulsioni. 

Il 16% è riuscito addirittura a liberarsi completamente delle convulsioni. (8)

Le diete chetogeniche stanno iniziando ad essere studiate anche per altri disturbi cognitivi, come per esempio Alzheimer e Parkinson (9)

Ci teniamo a sottolineare che, la dieta chetogenica utilizzata per il trattamento dell’epilessia è molto più spostata sui grassi, mantenendo un livelli quasi nullo di carboidrati e uno molto basso di proteine

Conclusioni

Diabete, pressione sanguigna, malattie cognitive. 

La dieta chetogenica non è solamente ottima per il dimagrimento ma anche per curare e prevenire molti tipi di malattie.

Se volete vivere una vita sana e volete vivere più a lungo, la dieta chetogenica è sicuramente uno strumento che volete utilizzare.

Come al solito, se l’articolo vi ha aiutato vi chiediamo di condividerlo con amici, parenti e con chi potrebbe trarne beneficio. Grazie!

Link alle ricerche complete

  1. Insulin Resistance: A Multifaceted Syndrome Responsible for NIDDM, Obesity, Hypertension, Dyslipidemia, and Atherosclerotic Cardiovascular Disease
  2. The relative contributions of insulin resistance and beta-cell dysfunction to the pathophysiology of Type 2 diabetes
  3. A low-carbohydrate, ketogenic diet to treat type 2 diabetes
  4. Comparison of isocaloric very low carbohydrate/high saturated fat and high carbohydrate/low saturated fat diets on body composition and cardiovascular risk
  5. Has carbohydrate-restriction been forgotten as a treatment for diabetes mellitus? A perspective on the ACCORD study design
  6. The effect of a low-carbohydrate, ketogenic diet versus a low-glycemic index diet on glycemic control in type 2 diabetes mellitus
  7. The ketogenic diet for the treatment of childhood epilepsy: a randomised controlled trial
  8. An Overview of the Ketogenic Diet for Pediatric Epilepsy
  9. Neuroprotective and disease-modifying effects of the ketogenic diet