Dieta Chetogenica Italia

Il sito numero uno in Italia sulla dieta chetogenica

Per molti anni le diete chetogeniche sono state etichettate come dannose per la salute. Si credeva che i grassi assunti attraverso la dieta danneggiassero l’organismo, aumentassero il colesterolo e facessero ingrassare.

Oggi sappiamo che tutto questo è falso. I grassi non fanno ingrassare e la dieta chetogenica porta tantissimi benefici al nostro organismo.

Vuoi leggere libri di ricette sulla dieta chetogenica gratuitamente? Oggi ti spieghiamo come fare nel nostro articolo dedicato. Clicca qui per leggerlo!

In questo articolo analizziamo i principali 4 benefici della dieta chetogenica legati alla perdita del peso.

1 – La dieta chetogenica aumenta il senso di sazietà

La fame è una delle principali cause che portano al fallimento di una dieta.

La maggior parte delle persone può resistere qualche giorno, qualche settimana, ma anche la forza di volontà si esaurisce e si cede allo stimolo della fame.

Uno dei principali vantaggi di un’alimentazione a basso contenuto di carboidrati – una dieta chetogenica – è la forte riduzione nell’appetito.

Noci
Le noci sono ottime in una dieta chetogenica. L’alto contenuto di grassi aiuta a ridurre il senso di fame

In più di una ricerca che comparava un gruppo con alimentazione povera di grassi e una povera di carboidrati, il gruppo che seguiva la dieta chetogenica mangiava naturalmente meno calorie. (1)(2)

Esatto, la riduzione nell’appetito portava le persone a mangiare meno senza accorgersene.

2 – Diete povere di carboidrati fanno perdere maggiore peso

Alcuni studi suggeriscono che perdere peso attraverso una dieta chetogenica sia più efficacie.

Oltre alla riduzione dell’appetito, la dieta chetogenica aiuta a perdere liquidi in eccesso.

Infatti, i bassi livelli di insulina permettono ai redi di rilasciare il sodio in eccesso e di conseguenza una buona quantità di acqua. (3) (4)

Molti studi suggeriscono che con una dieta chetogenica si può perdere fino a 2-3 volte il peso perso attraverso una dieta tradizionale, senza patire la fame (5) (6)

NOTA: Le diete chetogeniche sembrano essere efficaci solamente per i primi 6 mesi. La spiegazione è molto semplice: non è la dieta che smette di funzionare, ma sono le persone che si dimenticano delle buone abitudini alimentari e tornano alle vecchie.

La dieta chetogenica andrebbe vista come uno stile di vita piuttosto che una semplice dieta temporanea

3 – Una dieta chetogenica permette di perdere facilmente il grasso addominale

Non tutto il grasso nel corpo è uguale e in alcuni punti sembra proprio non voler andare via.

Inoltre, il punto in cui il grasso è immagazzinato può determinare che impatto ha sulla nostra salute.

Nel nostro corpo abbiamo due principali tipi di grasso:

Uomo in forma che corre
Una dieta chetogenica aiuta a perdere il grasso addominale
  • Il grasso sottocutaneo (sotto la pelle)
  • Il grasso viscerale (nella cavità addominale). Questo è il grasso che tende ad essere accumulato intorno agli organi

Molto grasso viscerale può causare problemi di infiammazione, resistenza all’insulina e si crede che sia la causa di disfunzioni metaboliche (comuni ai giorni nostri). (7)

Le diete povere di carboidrati permettono di concentrare la perdita del peso nella regione addominale. (8)

Per questo motivo seguire una dieta chetogenica può ridurre drasticamente il rischio di malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2.

4 – Le diete povere di carboidrati sono il miglior trattamento contro la sindrome metabolica

La sindrome metabolica è una condizione medica altamente associata al rischio di diabete e al rischio di malattie cardiovascolari.

è composta da diversi sintomi:

  • Bassi livelli di HDL – Il colesterolo “buono”
  • Alti livelli di trigliceridi
  • Alti livelli di zucchero nel sangue
  • Obesità addominale
  • Pressione alta

Alcune ricerche però suggeriscono come una dieta povera di carboidrati possa migliorare sensibilmente questi valori, e di conseguenza possa migliorare – o eliminare del tutto – la sindrome metabolica. (9) (10)

Ragazze felici e in forma
Con una dieta chetogenica si perde peso senza fatica!

I governi e più in generale i medici continuano a consigliare una dieta alta in carboidrati e bassa in grassi, che però si rileva inutile. Anzi, potrebbe addirittura peggiorare la situazione.

Il nostro consiglio è comunque quello di seguire le indicazione del vostro medico. Se però i metodi “tradizionali”  non funzionano, potrebbe essere una buona idea parlare al vostro medico della dieta chetogenica.

Conclusione

Se volete perdere peso e allo stesso tempo ritrovare energie e salute la dieta chetogenica è la soluzione migliore.

I cibi sono buoni, fanno bene, e la scienza è dalla nostra parte. Le diete chetogeniche sono migliori quando si tratta di perdita di peso.

Come sempre, se avete domande, osservazioni o esperienze personali da condividere vi invitiamo a scrivere direttamente sotto all’articolo o sul nostro forum.

Inoltre, non dimenticate di condividere l’articolo con chi, magari, sta cercando di perdere peso.

Aiutateci ad aiutare!

Link alle ricerche complete

  1. The effects of a low-carbohydrate ketogenic diet and a low-fat diet on mood, hunger, and other self-reported symptoms.
  2. Efficacy and Safety of a High Protein, Low Carbohydrate Diet for Weight Loss in Severely Obese Adolescents
  3. Very-low-carbohydrate weight-loss diets revisited
  4. Insulin’s impact on renal sodium transport and blood pressure in health, obesity, and diabetes
  5. A Low-Carbohydrate as Compared with a Low-Fat Diet in Severe Obesity
  6. Effects of a low-carbohydrate diet on weight loss and cardiovascular risk factor in overweight adolescent
  7. Why Visceral Fat is Bad: Mechanisms of the Metabolic Syndrome
  8. Comparison of energy-restricted very low-carbohydrate and low-fat diets on weight loss and body composition in overweight men and women
  9. Carbohydrate restriction improves the features of Metabolic Syndrome. Metabolic Syndrome may be defined by the response to carbohydrate restriction
  10. Metabolic syndrome and low-carbohydrate ketogenic diets in the medical school biochemistry curriculum.